Friday, July 10, 2009

"nuke" aLL'aMATRICIANA!!

luoghi comuni(sti) sul nucleare:

#1. costa poco: FALSO. se si mettono dentro i costi di progettazione+realizzazione+esercizio+smaltimento delle scorie+smantellamento delle centrali a fine vita.. cosa che richiede di fare la buona prassi scientifica, costa cifre ESORBITANTI!!

tant'è che chi ce l'ha non ne sta facendo di nuovo, e quel che c'è sta a galla grazie allo Stato che copre i buchi.. e sussidio per sussidio, non varrebbe la pena sussidiare qualcosa che non ti potrebbe far venire altri 5 capezzoli??

#2. è sicuro: FALSO. nessuna compagnia assicurativa assicura impianti nucleari. Alcune aziende italiane hanno comprato centrali dismesse in Paesi Ex unione sovietica.. nn trovando copertura assicurativa si sono fatti fare una maxi liberatoria dai governi di riferimento, se succede qualcosa tutta colpa dei relativi governi, che intanto passano.. quindi che problema c'è!

#2.bis è sicuro Ri-FALSO: e le scorie, te le metti in giardino te??
anni fa, lungo il Garigliano, un'esondazione del fiume investì il deposito all'aperto delle scorie di un impianto.. praticamente non servì nemmeno un vero e proprio "incidente".
Da allora, ogni volta che una piena muove un pò di sedimento sul fondo del fiume, il Golfo di Gaeta, dove sfocia il garigliano, si riscopre stramente "attivo" ad un punto di vista "radio".. ed era veramente poca roba!!
Certo.. bisogna essere idioti per depositare scorie radioattive in prossimità di un fiume.. e secondo te quanti se ne occuperanno, saranno così tanto più smart di quelli allora??

#3. è necessario: FALSO. in questo momento in Italia la maggior parte delle centrali turbo-gas a ciclo combinato lavora sotto pieno regime o rimane direttamente spenta, per il semplice fatto che (causa anche recessione) la domanda di energia è bassissima, il prezzo precipita e allora conviene tenerle spente.. oltretutto un impianto nucleare, per sua natura, è molto poco modulabile (a differenza di una moderna CCG), quindi ti trovi 'st'offerta di energia esorbitante, con tutti gli sbilanciamenti sul mercato che ne derivano, e la mancata copertura dei costi, causa crollo verticale dei prezzi, per tutti i gestori delle centrali..

#4. ci serve: FALSO. ci servirebbe una rete efficiente per comprare energia dove costa meno quando non convenga produrla. Oltretutto ad oggi l'Italia presenta una potenza installata (e già disponibile) superiore al proprio fabbisogno.. in altri termini: con reti elettriche e mercato elettrico efficiente potremmo essere la centrale a ciclo-combinato d'Europa, e vendere energia all'estero!.. e non lo dico io, lo dice il Gestore della baracca elettrica..

#5. ci garantisce autonomia: FALSO. risponderebbe solo ad una parte minima del fabbisogno, e tra 15 anni.. nella migliore delle ipotesi!

Ci sono altre tecnologie, già disponibili, e con tempi di realizzazione e costi d'investimento risibili (rispetto al nucleare), e nn si sta parlando delle solite "rinnovabili" che tutti ciarlano e poi alla prova dei fatti.. ma dell'LNG, ad esempio: gas naturale liquefatto: si estrae, si liquefa, si imbarca sulle navi e si sbarca dove serve, acquistandolo al miglior prezzo!

Niente gasdotti che possono rimanere strozzati, niente guerre per il controllo dei gas-dotti, solo navi, terminal di liquefazione/rigassificazione e hub ad alta pressione!

anzi, è ormai disponibile una tecnologia che eslcude anche i "rigasificatori": l'operazione viene fatta a bordo delle navi, che quindi possono arrivare ovunque ci sia un punto d'attacco di hub, senza far venire l'insonnia a quanti vivessero vicino ad un grosso impianto di rigasificazione, e tanti saluti..

#6. ma allora perchè? Ma perchè a qualcuno conviene: ossia agli stessi che hanno fatto la TAV (quella poca) 4plicando i tempi ed 8plicando i costi da progetto!
gli stessi del cemento de l'Aquila e delle gallerie della Salerno-Reggio, quelle con le volte crepate lungitudinalmente, per intenderci..


..e poi una considerazione finale: conoscendo le dinamiche degli appalti pubblici delle grandi opere italiote ed i costumi di molti di quelli coinvolti in essi.. ALZI LA MANO CHI SAREBBE DISPOSTO A VIVERE IN UN RAGGIO DICIAMO DI.. 50KM di una novella centrale nucleare italiana!!

..oh! ma come?!

.. il "nuke" è tanto figo.. e praticamente non si vedono manine alzate!!

Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home