Thursday, October 10, 2013

..nAZIONALE aNZIE 2013..


Della trasferta ad Anzio la cosa che più mi ha colpito: Tramparulo, prodiere di Gemini,  sfoggiava dei bermuda bellissimi facendomi morire di invidia e poi la divisa d'ordinanza dei pescaresi.
Roggger e Ivo si sono dati un gran daffare per invitare tutti ma, francamente, con quelle previsioni non avrei mai fatto 900 km se non fossi stato "obbligato" dalla "carica" e quindi comprendo molto, e molto bene, quanti se ne sono rimasti a casa. C'è chi propone di annullare o spostare le regate quando le previsioni sono brutte.. pare una cazzata... ma non troppo...

Beh.. meglio pochi "che" buoni.. e procediamo con ordine:

Ivo ci organizza un trattamento da vip: poiché si è fatto male al ditino della sua manina probabilmente chiudendo il mac; mi presta la sua barca mentre Bari userà il Lillia che Giorgio Scarpa gentilmente gli presta così che facciamo il viaggio senza carrello risparmiando un bel po'... una figata ma comunque lunga. 

Arriviamo venerdì sera tardi e ceniamo con Ivo, Eugenia e Roger. Nella notte diluvia e al mattino, quando mettiamo il naso fuori dalla foresteria la strada è allagata. Fortuna che c'è una ferramenta aperta dove possiamo comprare un paio di stivali. Il sabato è gastronomico con ping pong e biliardo e termina con l'ottima cena offerta dal circolo tevere remo. Siamo pochini ma buoni e soprattutto c'è un nuovo equipaggio da festeggiare che ha acquistato la barca di Frusone: i fratello&sorella Gangitano: benvenuti!!

Domenica mattina Ivo mi presenta Tina che scoprirò essere un'avvocatessa americana di origine cinese o meglio di Taiwan. Tina domenica si sveglia alle 6, lascia marito e pargolo a casa e prende il treno per venire a regatare con me... (non saprò mai quale balla le abbia raccontato Ivo per convincerla) ...Tina ama la vela e vorrebbe uscire ma non c'è vento. Tina è avvocato, magrissima e carina....

..come il Bellotti... avvocato intendo...  tanto che a volte la chiamo "Ale". Nell'attesa del vento sotto un tiepido sole, mentre mi nutro a tratti, scopro che Tina è vegetariana... eccetto quando è incinta... quante similitudini che abbiamo penso: anche io e il Bellotti siamo vegetariani quando non siamo incinti... E' bello parlare e scherzare con Tina che prova ad insegnarmi anche un po' di cinese.. ad esempio il suono che facciamo dicendo la parola "ma" in cinese ha ben 5 significati differenti a seconda di come lo pronunci: mamma, cavallo, anestesia... come quando sgridi un bambino ed il quinto me lo sono dimenticato... il cinese è veramente un casino....

Si parte e Tina è entusiasta: sembra di essere sulle montagne russe! Le tre prove scorrono veloci, per la verità un po' cortine, sui 40 minuti. Le poppe sono favolose: si fanno surfate/planate incredibili con il fiocco che a volte si sgonfia nei momenti più veloci. Se prendi bene le onde guadagni tantissimo se le sbagli perdi 20 metri in un attimo. Le strambate in velocità sull'onda sono banali perché l'onda è si alta, ma lunga e basta prendere il boma con un dito per farlo passare dall'altra parte... 
Rientriamo e disarmiamo che sono solo le 16.00. Premiazione con ricchi premi a sorteggio offerti da Giorgio Scarpa della Murphy e Nye... vinco pure un coprideriva ed un copritimone mentre Roger si porta a casa un telo barca, Poggi un giubbetto e D'Orazio un ricco buono sconto per l'acquisto di un gioco di vele.

Il ritorno è sotto il diluvio... 
Grazie Ivo, grazie Tina!

ma quale sarà il 5° significato di ma?


Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home