Sunday, June 30, 2013

..nASTRO aZZURRO: l'ePILOGO?

..dicevo è stato molto educativo perchè finalmente ci siamo trovati davanti ad una situazione temuta da molti ma che una volta presentatasi, tanto male, tutto sommato non è..

..chiedo scusa per l'attacco un po' criptico, cerco di spiegarmi..

..sono mesi che ricevo mail/telefonate di manifesta preoccupazione per i minimi termini cui si è ridotta l'attività snipe in IV Zona.. quando non telefonate di pure lamentele per le poche barche in movimento, quest'anno, dalla IV Zona (a riguardo invito gli estensori delle stesse a leggere, oltre che a guardare le foto, dei giornali..)

..molti, moltissimi mi chiamano, si preoccupano, si stracciano più o meno le vesti, se non altro, commentando con toni funerei i numeri sempre più esigui che lo snipe quartazzonaro sta mostrando in questa stagione.. e mi ritrovo io, mio malgrado, a cercare di consolarli dicendo l'unica cosa che si possa dire, a patto di non voler mentire, a riguardo, ossia che non è una tragedia, che non muore nessuno, che in questo momento chiudono aziende e famiglie nn sanno come arrivare a fine mese (per davvero), famiglie che fino a due anni fa mai si sarebbero sognate di doversi porre tale problema (per davvero) e che quindi, nell'economia generale del sistema, anche se lo snipe, magari anche solo in IV Zona, dovesse estinguersi, non sarebbe poi 'sta tragedia.. al netto, ovviamente, di quelli che da anni ciò si augurano (pur negandolo).

..ecco, dicevo che ieri è stato molto educativo perchè la previsione (facile) finalmente s'è avverata: tecnicamente parlando lo snipe della IV Zona, ieri, in occasione del Nastro Azzurro, regata alla quale la Classe aveva partecipato sempre in massa, si è, effettivamente, ESTINTO.. e non è successo nulla, nulla di catastrofico per lo meno! Anzi!!

..estinto, beninteso, non significa che non possa ripartire in qualsiasi momento ovviamente, a patto che ne valga la pena e ci sia interesse a farlo.. e se sono scettico sul primo punto, figurarsi sul secondo.

..ieri in realtà, al Nastro Azzurro, c'erano in acqua tre snipe, solo uno è tornato rapidamente (e prudentemente a terra), trattandosi di barca presa in prestito e lecondizioni, almeno all'uscita, erano abbastanza sollecitanti per l'attrezzatura..
..un altro era snipe in spiritu ma correva sottoforma di Meteor, ossia un meteor con tre illustri snipisti sopra, e poi c'eravamo indegnamente noi, a difendere i colori di una Classe i cui esponenti ormai preferiscono parlarne, e lamentarsene, anzichè regatarci!

..la regata, per quel che vale, è stata molto bella! e veloce: in meno di 3h (credo) abbiamo fatto il giretto del lago!

le consuete imprecisioni nelle Istruzioni di Regata del Nastro prima, e il posizionamento delle boe per il Lago poi, non sono mancate, ma fanno un po' da contorno al tutto.

Partenza contro tramontanella che entrava e usciva, ma nei momenti di maggior gloria non sarà mai arrivata a 10m/sec, subito su verso Vicarello, dove già smollava brutalmente, poi via in mezzo ai buchi di pressione davanti a Trevignano, qualche casino nel distinguere le boe di percorso da quelle di un'altra regatina messa lì in mezzo, mentre ci lasciavamo alle spalle un campo del Bracciano Star anch'esso spaventosamente sottotono (appena 10 barche..), e poi via verso l'YCBE, cercando di evitare delle voragini senza un filo d'aria, la boa del Sabbazzietto, dove c'era un laserino con l'albero rasato ad altezza coperta, un'altra boa, che è stata una novità, davanti al borgo d'Anguillara, dove a momenti ci mettevamo la barca per cappello con una strambata leggerissimamente fuori controllo nella pressione finalmente ritrovata, e poi, finalmente di nuovo con pressione congrua, un'interminabile planata al lasco/traverso verso l'arrivo.. il tutto con sole, acqua calda, e una luce imperiale!

..lo so, sono incredulo anche io, ma andare in barca su Lo Lago, nonostante tutto, è ancora una bella esperienza.. forse è per questo che confido che l'estinzione dello snipe, di cui sono stato privilegiato (??) testimone ieri, non sia necessariamente un fenomeno irreversibile..

..certo sarà il caso di cambiare qualcosa, tipo pensare più a come sostenere l'attività, e a portare nuove persone in snipe, anzichè lamentarsi sempre di tutto, a partire dall'acqua bagnata, intasare il calendario di regatine solo per riempire i week end troppo vuoti d'alcuni, senza un minimo di coordinamento per giunta.. oppure si potrebbe anche non cambiare nulla e stare a vedere, perchè come detto non muore nessuno, e in fondo ci sono cicli in tutte le cose: se una Zona, che due anni fa mandava alla Nazionale di Rimini più di 10 equipaggi, quest'anno alla recentissima Nazionale di Pescara (che è a metà strada) ne è riuscita ad avere solo cinque, vuol dire che un ciclo s'è chiuso, evidentemente.
Tanto quanto se a una regata easy come il Nastro, per un po' di tramontanella, finisce per esserci sulla linea solo una beccaccia, vuol dire il giocherello s'è rotto.. e immagino non sia un bene, solo che, devo ammettere, visto l'andazzo e i pervicaci personalismi, proprio non riesco a considerarlo un problema.. e quando mi sento rilasciare dichiarazioni tipo prima pagine de "Il Tirreno", cose tipo "la Classe è morta/l'attività è stata ammazzata" non mi si produce null'altro che un serafico mezzo sorriso: e allora??

Voglio dire, io ieri ero in acqua, e mi sono divertito, vivente o meno "Classe"..

..magari si sono divertiti anche quanti hanno uno snipe e ieri hanno preferito fare altro (me lo auguro), oppure no, non lo so, non mi interessa, e sono fatti loro, pensando al mio però, se tutto si riduce ad andarsene in giro per il lago planando, benissimo così, Anzi!!!

Sul come uscire poi dalla situazione.. bah?! non so nemmeno se valga la pena provarci.
Personalmente mi sento di sposare una volta tanto le succitate molte spinte personalistiche, quelle per le quali l'attività deve essere programmata non per la la Classe bensì per l'agio dei singoli, ovvio che il risultato non possa che essere disastroso, ma tant'è.



Probabilmente ci vorrebbe un bello shock, per riaccendere il motore, e visto che, al solito, l'offerta non genera spontaneamente la sua domanda, come sostenevano Pigou e i Classici (sbagliando..'cciloro!!), ci starebbe una bella mazzata keynesiana, una cosettina tipo: azzeramento di tutto il calendario snipe in IV Zona per la rimanente parte della stagione, eccetto Europeo Master e Nazionale di Anzio.
Niente sociali, niente zonali, niente invernale: niente!! ..vediamo se a chi ha una beccaccia torna voglia di usarla per ciò cui serve.. magari funziona, e anche se non funzionasse, tanto peggio di così?!

Ma non si farà, noi siamo il Paesello dei piccoli passi/larghe intese, da noi la lagna e l'agonia sono irrinunciabili, e poi magari al BraccianoSailingContest qualche beccaccia in acqua si vedrà, e tutto tornerà a posto, fino al prossimo evento estintivo.. che spero sia presto, tramontella e tutto il resto: magari!!



Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home