Monday, May 06, 2013

..lA lUNGA bOLINA dELL'aQUILA!!


venerdì scorso, con l'intento di fare due bordi prima della 151 miglia, abbiamo deciso di iscrivere la barca alla lunga bolina, concordando che se il tempo fosse stato bello, ci avremmo fatto uscire un bagnetto al campese.
Poi, a i 5 minuti decidiamo di partire sopra la flotta insieme ad Aniene, poi decidiamo di fare un bordo mure a sinistra costeggiando il litorale, poi decidiamo di virare mure a dritta all'altezza di tarquinia, poi gira il vento a destra e rinforza.
A quel punto partiamo su una ruota, scoccando la targa di tanto in tanto, (anche se mi hanno fatto massacrare un light appena scartato per averlo tenuto sopra range per un ora!)
Al giglio tocchiamo punte di otto nodi con 18 di vento, sono le 4 di mattina. Arrivati al campese, così presto, controllo la temperature dell'acqua dagli strumenti  e rileviamo che è a 15 gradi, troppo fredda, così decidiamo di rimandare il bagno alle formiche di Grosseto.
Arriviamo lì alle 7:30, ancora l'acqua è fredda, ma oltre a controllare la temperatura diamo un'occhiata al sito per vedere le posizioni della flotta.
Il tattico dice " Cazz.... abbiamo solo 5/6 barche davanti a noi!!!!!!!!!!"
A quel punto ci togliamo il costume, indossiamo i pantaloni con le tasche, e decidiamo di regatare.
Sempre il tattico dice
 " su spi"
e l'armatore

" scatenate l'inferno"



Si parte con un po' di pressione fino all'argentario, recuperiamo bene su due delle 5/6 barche davanti a noi, anzi, le sverniciamo....
Arriviamo con un po' di strambate per tenerci larghi dalla Voltore (l'armatore esperto della zona dice che a l'isolotto il vento muore).
Invece, noi, a largo, ci fermiamo,  e quelli che passano all'isolotto...volano! (come al solito gli armatori con capiscono un cazz, fanno bene a star seduti sul pulpito come gabbiani)
Perdiamo quindi un po' di tempo (si far per dire un po'). A quel punto il sottoscritto decide di andare a dormire. Al risveglio, dopo qualche ora, noto con piacere che abbiamo appena doppiato le formiche di burano. Mi viene detto che hanno usato uno stay sail!!!!!!! Bo', non so che cosa sia, non so dove l'anno preso, io non lo ho mai comprato, e poi controllando in barca non lo ho neanche visto!!!!!!
Lì trovo un po' tesi, cioè tutti chiacchierano e chiamano manovre.
Fresco come un bambino, mi ripiglio la mazza in mano, mi metto seduto e torna l'aria. (che culo, penso)
Bolina larga fino a giannutri a oltre 8 kts, (e sempre con sto light porca trota), poi il tattico dice ancora "su spi" e si riparte a 10 kts con 15 di vento al lasco.
Arriviamo a Civitavecchia dove discutiamo per 80 minuti, per capire dove è l'arrivo (c'era due petroliere alla fonda).
Poi ci ricordiamo che abbiamo il navigatore, e proviamo a chiedergli di leggere sul pc la rotta per la boa di partenza......incredibile, era così semplice.
Tagliamo dopo 24 ore la linea e siamo tutti contenti, non so se per l' ipotetico risultato oppure per la pasta di Anna.
A terra, in due, decidiamo di andare subito  al circolo, dicendo all'equipaggio che dobbiamo consegnare i passaggi di boa. In verità, senza dirci una parola, al circolo cerchiamo subito gli orari di arrivo delle prime 9 barche.
Dopo un breve calcolo (con il solito IPHONE), aniene, che è arrivato primo, ci deve pagare 5 ore e ce ne ha date solo 3.
 "cazz...."
Dopo che l'equipaggio mi aveva smontato le vele (smontato nel vero senso della parola), andiamo tutti alla caritas (accoglienza h24 ). Vediamo Maria Pia e ci fiondiamo da Lei, che ci risponde " che volete? non so' niente............ pero' forse avete vinto".
A quel punto, ho deciso di festeggiare, invitando tutto l'equipaggio a mangiare la solita pasta al pomodoro da Anna, anzi per l'occasione anche una, dico una, frittura mista che ci siamo divisi in 7.
Il problema, per la classifica, erano i piccoli (visto che aveva montato vento da dietro).
I ragazzi vanno tutti a casa, e io torno sul frangiflutto, sempre con l'IPHONE in mano per prendere i tempi dei piccoli (che bello, finalmente li posso chiamare anche io i piccoli).
E indovinate chi arriva alle 22:15?


(...)
Va bè, me ne sono andato a letto in barca, anzi sul materassino di gomma con una puzza di piedi di Luca da far paura.
La fine la leggete sulle classifiche linkate (1, 2).

Ancora grazie a tutti, mi sono proprio divertito.
ci vediamo a Livorno...........

Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home