Wednesday, May 30, 2012

..bACCANO..


..per quel nulla che vale quel poco di certo è che:


..vedere gli eventi a questa scala mette in risalto quanto siano terribilmente localizzati.. ed ignoro quanto sia un bene, ammesso e nn concesso che lo sia..
..vedere gli eventi a quest'altra scala..


..è ancora più terrificante..
..premesso di saperne meno di quel che so di poesia Innuit..
..Monsieur Lapaliss direbbe che se esistesse un qualche tipo di strumento statistico buono per dare una previsione, seppur meramente probabilistica, su tali eventi futuri.. come la funzione di Weibull per stimare il regime anemometrico di un sito, senza passare 20 anni a raccogliere dati anemometrici.. verrebbe generalmente utilizzata e sarebbe stata utilizzata anche in questo caso.. quindi, il fatto che non sia stato fatto nulla del genere, dovrebbe significare che un tale strumento statistico, semplicemente non c'è.. allora un John Naish che dia un'occhiata alla serie di eventi e riscontri, laddove ci fosse, l'esistenza di uno schema, di un trend.. magari, ma solo nella fantascienza.. da dove, per altro, sta arrivando di tutto.. tipo:

# gli eventi sismici sono prevedibili, non vengono previsti per gli interessi nel business della ricostruzione;
# sono gli americani che hanno un arma per scatenare terremoti in qualsiasi punto del Globo, e la usano..
# sono le indagini geologiche che si stanno compiendo nell'area per cercare nuovi giacimenti di petrolio e gas (o per realizzare un nuovo stoccaggio di gas) ad aver attivato la faglia/e..
# i capannoni sono stati schiantati dagli impianti fotovoltaici che avevano sul tetto..

..questa ultima in effetti un po' mi consola: avendola enunciata a Porta a Porta il Crepet-nazionale, notoriamente brillantissimo strutturista specializzato proprio nel fotovoltaico, mi vale come prova a contrario del fatto che il fv non c'entri una cippa con i crolli.. e non è poco. 

..e a compendio invece della storia delle indagini geologiche
l'immagine qui sotto..



_____

..poi torniamo nel dominio del reale, e lo spettacolo è non meno desolante..

..il peggior Sindaco di Roma da quando il Campidoglio aveva la guardiania affidata alle oche, ha colto l'occasione per cercare di ricostruirsi qualcosa dopo che l'ha distrutto con la puttanata del piano neve della Capitale, lo scorso inverno.. è uno scherzo?

..magari..


..la twitterata ovviamente è un fake, ma la notizia è reale..
..ed il commento è assolutamente perfetto:

"Alemanno parte per Modena, darà conforto alla popolazione.
I romani: “E’ vero, ci sentiamo già meglio”."



..intanto il caso, che tutto muove, ha messo lo scrivente in condizioni di avere una riunione di lavoro, proprio 'sta mane, con un tizio che si occupa di carpenteria industriale, in altri termini: capannoni industriali in metallo.. il quale, manco a dirlo, ha sciorinato un agghiacciante elenco di nefandezze proprie del settore dei capannoni prefabbricati in cemento..

..nulla di particolarmente nuovo in realtà: una Pubblica Amministrazione pachidermica che si limita esclusivamente ad imporre la produzione di montagne di pezzi di carta, eseguendo (nella migliore delle ipotesi) un mero controllo formale MA mai sostanziale su quel che si vada a realizzare (cabina in MT, pozzo o capannone industriale prefabbricato in cemento, nn cambia nulla), è la prassi in qualsiasi settore, ed aziende ed imprenditori criminali che depositano dei progetti con determinate caratteristiche&requisiti..e realizzano tutt'altro per rientrarci dei costi, dati i prezzi che hanno sbragato per fottere la concorrenza, è semplicemente il paradigma.. in altri termini: l'ipertrofia burocratica italiana premia i figli di puttana (italiani e non..).

..in tutto questo, se verrà fuori che i capannoni venuti giù, ammazzando chi stava sotto, fossero, secondo la normativa vigente in loco, a norma.. chi paga civilmente e penalmente?

..in tutto questo, se non altro, c'è qualcuno che prova a reagire con un minimo di ironia..


..dotandosi di un simsografo-ad-insaccato..
..e nemmeno questo è poco..
..in un Paese che si ritrova a rimpiangere Forlani..
..e una certa, perduta, sobrietà..

"Le uniche parate sobrie che abbia mai visto sono state quelle di Dino Zoff."

(Antonio Barbato)

Labels:

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home