Monday, January 17, 2011

..iVz2010..


..Phantomas mi ha gentilmente chiesto di mettere in ordine (si fa per dire), quanto passato da queste parti, ossia in IV zona, durante lo scorso anno..

..come si fa a rifiutare un simile invito da parte di Phantomas?
..soprattutto quando le caverne della memoria le puoi tappare, o almeno dar loro una stuccatina, con l'archivio dei vari siti&blog in giro per il web?!

..quindi procedo, inverosimilmente, con ordine, almeno cronologico..

Gennaio
A gennaio muore Steve Jobs e Salinger lancia l'iPad.. no.. un momento..  ho fatto confusione, dovrebbe essere il contrario.. comunque sia non c'entra molto con lo snipe in IV Zona.. il quale, del resto, si getta alle spalle i resti enogastronomici del natale e ricomincia a mettere assieme un po' di attività proprio dove l'aveva lasciata prima del break natalizio, al solito troppo lungo, ossia ad Anzio, in pizzeria! Dato che si incassa subito il primo annullamento della stagione ma dove ogni scusa è buona per uscire, ed infatti si esce (qualche volta anche dalla pizzeria) appena possibile!
Nel mentre, su snipe.it, appaiono due bei pezzi a firma uno di Paulengi Lambertenghi l'altro di Enrico Solerio, che faranno parlare per diverse settimane, che spesso si ignora quanto interesse ci sia per le idee di quelli sempre davanti.. lo dico più chiaramente.. gente quando si replica??

Febbraio
Febbraio in IV zona è sempre inaspettatamente ed altrettanto puntualmente un mese di gran fermento!
Come nella maggior parte delle altre zone, viene pubblicata la versione definitiva del calendario agonistico della stagione.. superfluo dire quanto lavoro di incastro-magico ci sia dietro questo, tutto a carico di quanti delegati dalla Classe a ciò.. ossia i delegati zonali! .. anzi no, non è superfluo dirlo, perché altrettanto puntualmente qualche avventore del bar dello sport non perde mai occasione per fare una bella figura, tacendo.. quindi diciamolo: febbraio è un mese di gran mazzo per i delegati di zona, ed in IV c'è anche da organizzare la partecipazione dello snipe al BigBlu!
Quest'anno la Classe è di nuovo invitata ad esporre un proprio gioiellino al salone, dentro lo spazio gestito dalla FIV, dentro al padiglione dedicato alla vela.. il padiglione è il numero 9, ribattezzato istantaneamente "District 9".. del resto in un posto dove ormai si parla solo di gommoni e motoscassoni, la vela è veramente l'elemento "alieno"!!
La IV Zona FIV, va detto, ci mette del suo: c'è il vascone per far provare le derive ai bambini, lo stand sponsorizzato e tutte le derive presenti in Zona in esposizione, tra le quali, ovviamente lo snipe.. oh dio! non tanto "ovviamente".. visto che quando c'è da trovare una barca da esporre, tutti puntualmente si fingono morti, e a ragione, dato che metà delle barche della zona sono ad Anzio, dove si continuano a macinare regate il campionato invernale, e l'altra metà a bracciano, sepolte sotto una coltre di rampicanti ed erbacce che guai ad andare a disturbare chi ci sta svernando dentro!!
La pezza a colori la mette, anche 'sta volta, la NDZ (acronimo per Nostra Delegato Zonale), che dopo avere verificato in giro eventuali disponibilità, riesce a coinvolgere il buon Marco Faccenda (titolare dell'omonimo cantiere), che ci fornisce uno scafo, e Mirò Pecorilla (titolare della Speed Sails) che ci fornisce le vele.. lo scrivente ed il Flotte Fuhrer della Caput Mundi ci mettono un po' di cera al teflon e di olio di gomito, e con l'aiuto degli altri capitani di flotta della Zona, uno snipe arancio-fiammeggiante è armato nell'apposito padiglione, in posizione strategica: davanti ai cessi..
Nel w.e. principale del salone vengono premiati gli Zonali della precedente stagione, presentate regate, vista gente, fatte chiacchiere.
Puntuale il quesito tra i presenti, in particolare tra quelli che non si sono finti morti: ma vale la pena, come classe, essere al BigBlu?
Risposta forse semplice, ma meno di quel che sembri: difficile dire se valga la pena, di certo non esserci sarebbe di gran detrimento per la Classe, quindi..
Con l'occasione, dicevo, si presentano anche i calendari, cosa che per noi è particolarmente importante, visto che quest'anno (parlo sempre del 2010), l'edizione del Bracciano Sailing Contest, novello eventone multi-classe della IV Zona, sarà per noi valida come Nazionale.. serve aggiungere altro??
A latere si parla anche di Coppa America.. che Alinghi è stata da poco stracciata a Valencia da Oracle.. ma poco, almeno credo.. personalmente sono quasi del tutto distratto da un Hobie Wild-cat con gli scafi grigi e le vele rosse, armato di fianco al nostro snipe.. sulla randa hanno appeso il bando di un raid che si terrà in autunno, nelle Bocche di Bonifacio.. brutte bestie le tentazioni!

Marzo
A marzo si apre il calendario delle Nazionali, e 2 equipaggi quartazzonari partono alla volta di Sanremo, dove però il meteo non aiuta.
C'è anche il DonQ, a Miami, e di nuovo parte un equipaggio quartazzonaro.
Poi finisce l'invernale e comincia lo Zonale, e noi che non partiamo, ci siamo ad entrambe, leggendo on line quello che fanno quanti partiti.
Quello che ignoriamo è che lo Zonale che si terrà ad Anzio sarà praticamente l'unico ad avere un campo dritto, per tutta la rimanente parte della stagione.. è proprio vero che a volte è meglio "non sapere"!!
Intanto a Perth grandina in maniera spaventosa, a Palma de Mallorca tengono una tappa molto maschia del circuito ISAF ed io comincio a guardare gli Hallberg Rassy con meno disprezzo del solito.. l'ultimo è un chiaro sintomo d'invecchiamento, evidentemente.

Aprile
E' il mese del botto della "Deep Water Horizon" nel Golfo del Messico.. e tanto basterebbe per andare a Maggio.. ma non sarebbe opportuno, anche perché succede anche altro, tipo la North presenta il nuovo 3Di, dimostrando che quando sei bravo a fare marketing.. Enrico&Stefano vanno in Galizia, e tornano da par loro, sul Sole c'è un brillamento impressionante e, presumendo che non ci sia relazione col fenomeno, il Campionato Zonale de noantri si sposta al lago, per una classica locale, il Meeting di Primavera.. prima però bisogna riportare le barche al lago da Anzio.. nei giorni immediatamente precedenti la transumanza gira addirittura un file excel dove viene riprodotto un cronoprogramma a dir poco.. surreale!
L'estensore dello stesso (del quale nn farò il nome) sostiene nel documento di essere in grado di caricare 2 barche su un doppio, ed una su un singolo.. fin qui.. di portarle a bracciano, e di scaricare il doppio.. tutto entro le 20.. dello stesso giorno!!
Conoscendolo so che aveva fatto i conti beni, e che era in assoluta buona fede.. solo nelle condizioni di contorno ha omesso di considerare che due delle barche in questione erano una di Vanda e l'altra di Monsieur Decoupage.. due che sono notoriamente più lenti a caricare che la Consulta a pronunciarsi sul Leggittimo Impedimento!
Per farla breve: verso le 22.00, mentre sto venendo via dal Lago, ricevo la distress-calling da Vanda, che è ancora sulla Braccianese, impegnato nel tentativo di mettere un tempo da qualifica, carrello al seguito, come si capisce dal ruggito del motore che mi arriva mentre mi chiede di aspettarli per dare una mano a scaricare il doppio.
L'attesa non sarà breve, e non faceva nemmeno caldo.
Alla fine arrivano alla spicciolata Vanda, e Passerottino (ops! ho fatto il nome!!), Decoupage se ne è andato a casetta che lui è un signore e la barca, una volta che l'ha caricata, è affare del trasportatore, dote che gli invidio non poco!!
Il doppio va scaricato perché va riconsegnato al legittimo proprietario scarico, che gli potrebbe servire.. anche se mi sarei potuto giocare dei soldi (molti) che così non sarebbe stato.. alla fine ci ritroviamo a mezzanotte passata a cercare un posto dove mangiare qualcosa, attorno al Lago di Bracciano.. non so se mi spiego.. e troviamo un pub, scalcinato quanto si voglia, che ci dà quartiere, e da allora è in cima alla lista dei punti di raccolta in caso di emergenza, tipo fame nera a mezzanotte!!
Al Meeting di Primavera tocchiamo con mano quanto la nuova regulation federale per gli Zonali risolva i problemi della federazione, ossia troppe regate per una quantità finita di ufficiali di regata.. ma complichi di molto la gestione delle stesse, ossia se metti sul campo una vagonata di classi diverse, e fai partire prima le barche più "veloci", avrai sempre qualcuno a girare sulle boe.. che importa? importa che se poi salta il vento, sarai impossibilitato a spostare il campo per riallinearlo.. e la prova diventerà la solita corsa dei ciucci??
Come è andata al Meeting??
..e che devo fare un disegnino??

Maggio
il nostro snipe-Guru organizza, presso l'AVB, una sessione "teorica" sulla beccaccia.. il 98% degli snipisti locali accorre in massa, sembra la scena finale de "L'uomo dei sogni", con le macchine in fila per raggiungere il campo di baseball in mezzo ai campi di granoturco!!
Il rimanente 2%, al solito, mezzo-snobba, mezzo-millanta-impegni, minimizzando sull'importanza di certe iniziative (che per me sono e restano FONDAMENTALI!!).. e poi puntuale si presenta all'appuntamento!!
L'unico fesso che è costretto ad assentarsi è lo scrivente.. cause di forza troppo maggiore.. ma con l'ausilio di un saldatore e due ragazzetti strafatti di crack mi sono fatto spiegare tutto per filo e per segno, da uno che invece c'era!
A maggio scompare il divino Dennis Hopper, icona della pura cattiveria cinematografica, nel Golfo del Messico va sempre peggio, Conti-Micol fanno 1 alla Lloyd Regatta, la Guardia di Finanza sequestra al piccolo Nathan Falco la culla ed il piccolo perde il sonno.. ovviamente trattandosi del degno figlio del suo Briatore padre, la culla è lo yacht "Blue Force", ma soprattutto: Ciccio e Serena comprano la ex Panza de Cane Spirit of Sambora e la ribattezzano UnoMacello, dando il via ad un programma di regate che culminerà nelle Olimpiadi di Londra.. ammesso che Serena non decida, comprensibilmente, di sbarcare Ciccio prima, di modo da godersi le Olimpiadi in santa pace!
Non solo, sull'entusiasmo dell'acquisto, incastriamo Ciccio e riusciamo ad organizzare la prima edizione dei "Cicciolamenti", che sono gli allenamenti gestiti da Ciccio, il quale, dalla sua, ha anche il fatto che per farsi sentire da Trevignano ad Anguillara, NON ha bisogno del megafono!.. il problema è che l'orario degli allenamenti sarebbe in fascia protetta.. e qualche associazione dei genitori potrebbe.. e invece no, gli allenamenti sono un successone.
Il mese si chiude col Nastro Azzurro, redivivo giro del Lago, regata che nelle ultime stagioni non si era disputata e che al solito riscuote un gran successo di snipisti.
La regata, ovviamente lunga, è combattutissima per tutto il suo percorso, che si chiude con uno scambio di palle-incatenate tra noi, il divoratore-di-mondi-Klein, per l'occasione alla mazza della beccaccia di SilviaP, Stefano&Anna, tornati sul campo dopo lunga assenza, ed i "Sorci Verdi"!
Insomma uno spettacolo, degnamente celebrato sulle fioritissime terrazze dell'AVS, che organizza, tra fiumi di birra ed insalata.. in realtà l'insalata nascondeva la porchetta!!
Dettaglio non trascurabile: a maggio verifichiamo che Franci, anima e timoniera (seppur momentaneamente prodiera) di Neurone, fa un ottima mousse al cioccolato.. da tenere a mente per la prossima Pasqua!

Giugno
Ancora in preda all'euforia post-cicciolamenti, stante la disponibilità di una vecchia (velicamente parlando) conoscenza della Classe Snipe IVzzonesca (e non solo), vanno in onda i "Paolillolamenti", ossia in una bella giornata di sole ed aria leggera, a conclusione di un corteggiamento perpetrato dal Flotten Fuhrer della Caput Mundi fin da Anzio, il nostro riesce ad intrappolare su un gommone Nicolò, e a fargli disputare una sessione di allenamenti che viene fuori molto molto bene, almeno a dire dei molti presenti!
Giugno è fondamentalmente il mese del Bracciano Sailing Contest, organizzato dal Co.Bra, quasi omonimo della Coppa Cobram di Fantozziana memoria.. solo qui il trofeo è per l'appunto il Sailing Contest ed il Co.Bra, che sta per Comitato Bracciano, organizza!
La base è quella dell'Aeronautica Militare di Vigna di Valle, dove già si disputò lo Snipe World Master Championship nel 2004, e dove affluiscono centinaia di barche e di atleti, e tanti snipisti, naturalmente.
Per lo snipe vale come Nazionale, e quale catarsi liberatoria, il giorno prima dell'inizio delle regate, mi vedo coinvolto in un multi traino, tipo 5 barche+gommone, fortuna che a darmi una mano c'è BabyFace, l'altra metà del succitato Neurone!
Per fare dal sabbazzietto all'AM impieghiamo non ricordo più quante ore (ho rimosso), diverse cime di traino spezzate, e molti porci (rimossi pure quelli), ma alla fine saremo sulla linea anche noi.
Ironia della sorte: il giorno del trasferimento è estate, il primo giorno di regata è nuvolo pesto, con 10m/sec da SW allo scivolo: goduria totale!!
La regata, verificheremo poi a fine anno, sarà la regata snipe più affollata dell'anno, seconda forse solo al Piada, comunque la più affollata tra Nazionali e Campitaliano.
Il devenio del sabato ci consente di disputare 3 prove.. la prima delle quali, ovviamente, la sogno ancora la notte.
In acqua c'è qualche rottura, e diverse scuffie, una delle quali costringe il Frustone Buono a chiedere quartiere, e di gran carriera, su suolo consacrato.. sperando che questo fermi, in qualche modo, l'ira funesta del suo Frustone Cugino, quello notoriamente Cattivissimo!
L'evento è un successo al di là delle attese, tutti ci aspettavamo le bafagne, ed invece ci troviamo in una versione meridionale dell'Alto Garda: pazzesco!!
Unico neo la cena del sabato sera, data in out-sourcing dagli organizzatori, ed organizzata male, ahinoi.
Si farà meglio la prossima volta, intanto l'adrenalina e l'acido lattico sono tali che anche l'annullamento della domenica, causa pioggia e temporali persistenti, viene digerito senza problemi.
Noi, assieme ai Neuroni, cogliamo l'occasione per un ri-trasferimeno al circolo via lago, 'sta volta più che il gommone servirebbe una randa di cappa!
Peccato solo non avere la camera on board, il bi-bordo vigna di valle-vicarello-sabbazzietto sarebbe finito negli annali delle planate.
A giugno cominciano anche a rompere le palle con le vuvuzela, a Roma ri-ciccia fuori la questione del pedaggio al GRA, davanti a Chicago spara un tiro da 72kt (fotografato), si disputa la più lunga partita di tennis della storia (10 ore), ci lasciano il nobel per la letteratura Saramago ed il Giudice Giorgio Ballerini Giacometti, figura di altissimo lignaggio tra gli Ufficiali di Regata italiani, in altre parole, un vuoto incolmabile.
Tornando più allo snipe di casa nostra: la nostra Franci mette momentaneamente da parte i suoi impegni sul Neurone, per andare a partecipare alla Giraglia a bordo di un equipaggio femminile fatto esclusivamente di veliste olimpiche! Ed il nostro SuperMIlla si spara un 17esimo da antologia al Mondiale Sunfish.. non so se è chiaro che gente giri da queste parti, ahinoi!!


Luglio
A luglio fa un tempaccio ovunque, da noi non proprio. D'Alì parte per la Figarò du Solitaire, comincia a circolare il nome di Assange, anche se ancora non interessa all'Interpol, in cielo appare il così detto "anello di diamanti" durante un eclissi di sole, una balena salta, letteralmente, su di una barca da crociera, e la devasta, ma in Sud Africa, viene varato il primo J111 e viene presentato il GTS43, il Tiketitan va a fuoco dove era rimessato, l'ISAF, sulla spinta del Comitato Olimpico (leggi: che ci mette il 65% del budget annuale ISAF) comincia a parlare di "riformare" la vela alle olimpiadi (leggi: classi da segare), Alessandro Di Benedetto completa il giro del mondo senza scalo nè assistenza su un mini 6.50, sul Garda si tiene il Mondiale Sb3, dove un equipaggio per 2/3 snipe (Leggi: Paulengi&Enrico) chiude nella Gold Fleet e in IV Zona.. mica rimaniamo a guardare!!
In IV Zona è tempo di Zonali, tocca al Planet, ed il mix micidiale della regulation federale, con la giornata di pochissima termica, che poi termica non era, perché veniva da N-NW, ed un Comitato pratico di Lago come lo scrivente del lato oscuro della Luna, ci regalano un'altra corsa di ciucci, con tanto di mega-cancello da non attraversare a centro campo. Incomprensibile come mai agli altri accorcino il percorso e a noi no.. va beh! Andata pure questa, consola sempre il gran numero di barche presenti sulla linea, ed il fatto che il poco vento abbia evitato i numeri da circo, considerato che dividevamo il campo anche con le tavola a vela giovanili.. roba da pazzi.
In fondo al mese, al solito, Vacanze Romane, che pur essendo di nuovo "solo" una sociale, fa al solito il pieno di partecipanti.
Si regata su due giornate, campo rigorosamente tra le fratte, ormai sta diventando un must dell'attività locale braccianese.
Fortuna che VR è sempre VR, e la differenza si sente, soprattutto il sabato sera, quando viene beccato Ciccio con le mani dentro alla porchetta.. o viceversa? vallo a capire!
In ogni caso la 16esima edizione di Vacanze Romane è un altro successo, e tanto basta.

Agosto.
Come al solito Roma si svuota, anche di snipisti.
Tutto chiuso, mentre fioccano le notizie da Oslo, dove c'è anche l'unico nostro equipaggio qualificato al Campionato Europeo, ossia il Magnifico con a prua, al solito, la NDZ.
Mentre loro se la vedono col fiordo norreno, noi ce la spassiamo ad organizzare la spedizione in quel di Pescara, dove a fine mese si disputa il Campitaliano di Classe.
La spedizione IVzzonesca sarà numerosa, meno i risultati, se non altro debutta in acqua sullo snipe, nel senso: sul suo snipe, il nostro SuperMilla!
Il resto.. non ricordo.. probabilmente, a pensarci, io non c'ero nemmeno!!!

Settembre
Senza requie si torna subito in acqua per Settembre sul Lago, classicissima lacustre su due week end.
La prima vale come zonale, al solito poca aria e campi stortissimi.. pazienza, quest'anno non è aria, letteralmente!
Il week end dopo spara il tiro, in acqua si vedono 5 barche, abbandonato dal prodiere titolare, impegnato a chiudere i suoi 3 mesi di vacanze, sfodero a prua la NDZ, ci sono anche i Neuroni, e Dante sul CelestinoV, con a prua Maurone, e il Riga, che però spara dei strani razzi rossi e va via planando chiedendo a gran voce, a chiunque incroci, se Capo Horn vada lasciato a dritta o a sinistra.. vai a capire?!
E' una giornata che dire maschia è dire giusto.
Il Comitato mette la partenza tra un ombrellone ed un chiosco di gelati, esattamente davanti  Vigna di Valle: considerando che ci sono quasi 10m/sec di tramontana, ci troviamo anche a dover risalire onde formato cavallo di Frisia!
La prova, dopo quella della domenica precedente, non vale nulla per lo Zonale, ma chissene frega, almeno si plana-a-bestia!
Con l'occasione scopro anche che con la beccaccia si riesce a strambare, intendo sopra i 10m/sec.. intendo: "senza esplodere", e finisco col prenderci gusto, Dante poi mi dirà che sembravamo una pallina impazzita per il campo di regata, ed ha ragione, solo che mi divertivo così tanto.
Il giorno dopo la tramonta sbraga, ma rimane da nord, e balla la taranta.. di nuovo il Comitato si astiene dallo spostare il campo laddove necessario: boe sempre impegnate da qualche barca.
Risultato: un saltone a dx trasforma il lasco in una poppa (Settembre sul Lago si corre su un trapezoide) e la metà "anteriore" della flotta, impegnata a scambiarsi sportellate, si perde buona metà del percorso: risultato, una messe di squalificati!!
Per la serie: mal comune..
Novità importante: dopo tanto servizio al servizio di Passerottino, Vanda finalmente ha messo i dentini, e si è procurato uno snipe tutto per se, dove debutta sfoderando subito SilviaP, e cammina assolutamente meglio anche di quanto lui si aspettasse.. in altri termini: voleva conquistare il mondo, ma con il senso della misura che gli è proprio ha subito dichiarato che entro natale l'universo sarà suo!

Ottobre
A Malta c'è la Middle Sea Race, in Adriatico spara 50kt davanti a Venezia (fotografati), viene presentato il progetto (approvato) del nuovo Marina di Talamone, e noi finiamo lo Zonale al Lago con la Coppa Camilla.
Altra giornata di bave.. in realtà il vento entra pure, ma il Comitato ha fretta di andarsene, e ci manda a casa dopo una partenza ed una bolina praticamente bi-bordo.. la beffa, nel danno, è che tagliando l'arrivo la tramontanella si è ritirata del tutto e si stende un bel SW che poi spirerà per tutto il pomeriggio.. solo che alle 16. è tutto finito.. siamo tutti a dir poco.. increduli!
A terra scopriremo poi che il Comitato (monocratico) praticamente è sbarcato e se ne è andato.. confido solo "dopo" aver verificato che non ci fossero proteste da discutere.. e per quanto mi sforzi ho molta difficoltà a credere che certi comportamenti fossero previsti da qualche parte nella succitata regulation.. peccato, perché gli organizzatori, al solito, ci hanno messo il cuore!
La serata si chiude in gloria con la storica pasta&fagioli della Coppa Camilla, anche se essendo lì per regatare, la consolazione è poca cosa.
Ma non c'è tempo per menare il torrone, nè la pasta e fagioli!
C'è da caricare le barche per andare a Rosignano, x l'ultima nazionale dell'anno.
Con Ciccio ci ritroviamo un pomeriggio a caricare un carrello doppio, in due, roba da circo cinese, con tanto di "capra", che non sto ad entrare nei dettagli, alla fine, cotti, ce la facciamo, peccato solo che la spedizione dalla IV zona sarà abbastanza anemica, falciata da un'epidemia di scuse.
A Rosignano il posto si rivela all'altezza delle aspettative, il meteo non aiuta, ma è una bella festa, e la degna chiusura di un calendario finalmente "lungo" in maniera tale da sfruttare al meglio tutta la nostra invidiatissima stagione.
Non facciamo ancora in tempo a passare oltre il cacciucco di polpo e la necessaria tappa ai "Cupi" (sulla via del rientro), che già siamo in viaggio verso Anzio, dove il Campionato Invernale incombe.
Traslocano in blocco metà degli snipisti locali, 'sta volta accampare scuse sarebbe insostenibile, altri arrivano alla spicciolata, e cosa ancora più importante, arrivano nuovi equipaggi, ovvero i Cicciz vendono UnoMacello a Roberto e Angela, che la ribattezzano PePazzià e si gettano nella mischia, e acquistano l'ex Parabuthus Granulatus, ora UnoMacelloReloaded, da Simoncino, altrimenti noto come la Marmotta Phil.. che al solito è invischiato in storie di cargo panamensi e musica techno-trance.. e arriva anche Ruben, che ha rimesso in linea uno Skipper estratto anche questo da Talamone, insomma la flotta cresce, e nella stagione meno facile, davvero niente male.
Mentre lo snipe trova nuovi spazi anche sui media locali, merito della NDZ, che ha ben chiaro quanto sia importante tirare fuori la beccaccia dagli spazi per gli addetti allo snipe e farla conoscere in giro, considerato soprattutto che la la IV è la Zona col maggior numero di tesserati FIV (dato ufficiale), e col minor numero di regatanti (dato mio, ma verificabile sul campo!).

Novembre
Viene presentato il Baltic112', e in giro si comincia a parlare assiduamente del Soto40', mentre Monicelli raggiunge i suoi "soliti ignoti", Andrea Mura vince la Route du Rhum, riceve un telegramma di congratulazioni dal Presidente della Repubblica, ed in un intervista dichiara che "l'altura italiana è farlocca".. cosa che sappiamo tutti, ma detta da uno che ha appena vinto la RdR!!
Ad Anzio incassiamo una bella giornata ed un annullamento.
Nella bella giornata è assente il Magnifico, Vanda chiama il suo agente per vendere i diritti nel libro nel quale racconterà come è passato in testa all'invernale, e di là alla Regione, alla UE e al Mondo tutto, Passerottino è talmente gasato che forza la partenza avendo come punto di riferimento il Riga.. che era già fuori 20k leghe.. insomma si fuma un 3° con un OCS vasto come il di lui giro vita, mentre la NDZ+Franci charterizzano alla pari la barca del Magnifico e ci infilzano tutte e due le prove all'ultima boa! L'ultima in particolare tirandosi l'angolo sinistro nell'ultima poppa, che noi ci facciamo con Vanda e Gaetano appesi ai bargigli, che.. che lasciamo stare..
Nella brutta giornata annullano senza nemmeno mandarci in acqua.. ma guai scoraggiarsi per così poco, e visto che tanto ormai l'albero è irrimediabilmente bi-storto, ci spariamo un'uscita di planate ad altissima carica batterica (data l'acqua del porto), assieme al Magnifico, che x l'occasione fa da tutor al Riga, che per l'occasione si astiene da sparare i razzi rossi, e ai soliti Neuroni, che quando fa brutto non se ne perdono una.. ne viene anche qualche minuto di video, grazie ad una corposa rappresentanza di snipisti "core de pollo" che guardano la scena da terra.. e ne viene anche una culata dello scrivente, al rientro, sullo scivolo della LNI, prontamente immortalata dall'onnipresente reflex di Passerottino.. se se la fosse persa me l'avrebbe fatta rifare finta, figuriamoci.
Intanto Ciccioz viene nominato Capitano della Flotta Centro Italia ed in una sera incredibilmente umida si tiene anche la nostra cena di Zona, che come tutte le cene di Zona è molto più affollata delle già affollate regate, dove la NDZ ha modo di premiare quanti si sono distinti nel corso della passata stagione e di raccontare un po' come è andata la nostra spedizione in quel di Ozzano, dove eravamo l'unica Zona ad avere presenti tutti i Capitani ed il Delegato Zonale (non contando i locals, ovviamente!).
Lo Zonale 2010 ha visto la vittoria di Giorgio e Marco, secondo l'imperituro RobertoT con la sua messe di prodieri, tra i quali naturalmente l'infortunato Giuseppe (dice a causa di una scheggia di una mina anti-bus in Cecenia.. dice..), terzi Dante e Silvia, che hanno macinato un'ottima seconda metà della stagione, e quarti i Frustone's.. anche se quello Buono, per stare tranquillo, la sera torna ancora a dormire su suolo consacrato.. sia mai che quello Cattivo gli pungesse vaghezza!!
Nota di benvenuto a quanti arrivati alla Classe nel corso della stagione, ossia i Cicciz (seconda barca in 4 mesi..), SuperMIlla (in via di redenzione dal "pesce solare"), Vanda (finalmente in pvopvio), i Neurones (pronti a scalare le classifiche come Franci prenderà il timone!) e ultimissimi arrivati Roberto&Angela, Ruben&Davide e la giovanissima Claudia!!

Dicembre
Ormai l'inverno è proprio arrivato, almeno in termini di pioggia.
Ad Anzio incassiamo un altro annullamento, a causa del maltempo, che chiude la manche, ci lascia pure Bearzot (..e che palle!!), mentre molti snipisti locali si cimentano anche nei locali campionati invernali sui barconi.
On line la fa da padrona, al solito, la Middle Sea Race, la IV Zona FIV pubblica un calendario da tavolo con le foto del 2010, ed il mese di maggio tocca alla beccaccia..  pare che quando Monsieur Decoupage (uomo immagine dello snipe IVzzonaro) abbia visto la relativa foto, si sia strappato i capelli.. metaforicamente!
In buona sostanza l'anno si chiudeva e già tutto era proiettato verso la prossima stagione, come al solito.

Al momento si dovrebbe poter dire con ragionevole certezza che lo snipe quartazzonesco sarà anche quest'anno (2011) al BigBlu, dove verrà presentato il Calendario agonistico della stagione, che già include, ovviamente, la Nazionale Snipe di Aprile, in quel di Anzio, e verranno premiati i Campioni Zonali, sperando sempre che per allora si sappia l'esito della nostra candidatura per il Campionato Sud Europeo Snipe 2011, mentre il 23 gennaio comincia la seconda manche del medesimo invernale, ma anche per questo ci sarà tempo.
salut.i.

Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home