Friday, November 23, 2012

..lAMENTAZIONI pER iL mONDIALE..


 



..2015.. anno di Mondiali..
..lo so, considerati i Maya, potrebbe essere un tantinello prematuro.. ma presumendo che i Maya abbiano commesso un errore, anche piccolo, giusto di un ordine di grandezza, poi nel 2015 arriverebbero i Mondiali Snipe, oggi quindi è tempo di candidature.

Ci riguarda?
Riguarda il "Sud Europa", come turno, quindi come Paese ci riguarda molto, mentre come snipisti, di noi, ne riguarda 4.. almeno finchè la SCIRA terrà in piedi la masochistica follia dei Mondiali "chiusi".

Quindi dedichiamoci al Paese e lasciamo le scelte autodistruttive della SCIRA da parte: l'Italia, in quanto Sud Europa, si candida ad ospitare il Mondiale Assoluto Snipe 2015.

Funziona, più o meno, così: ogni Paese, al suo interno, individua una (una sola) candidatura, il Segretario Nazionale la gira alla SCIRA Internazionale ed il Board, che è il governo della SCIRA Internazionale, sceglie una tra tutte le candidature ricevute.. abbastanza facile, no?!

Dicevamo: l'Italia si candida, e visto che la regata è importante, ci sono ben tre candidature tra le quali la SCIRA Italia, ossia i Capitani di Flotta dell'italico snipe, sarà chiamata a scegliere, e sono tre candidature estremamente importanti, ed in ordine assolutamente alfabetico: Sanremo, Talamone e Torbole.

Ora.. di fronte ad una regata tanto importante, e a tre candidature di tale profilo, sarebbe stato bello.. molto, ma molto molto bello, affrontare la scelta con una discussione aperta ed il più possibile esaustiva in merito ai pro ed ai contro di ogni candidatura, anche per chiuderla, una volta per tutte, con l’infelice storia delle candidature italiane alle regate internazionali, e dare una bella svolta, un cambiamento di passo e di segno, visto che si è trattato di una storia nella quale, senza star a scoperchiar sepolcri, non abbiamo certo brillato per coerenza e razionalità.. una storia, diciamo, di allegra faciloneria, i frutti della quale ancora riecheggiano, mai sopiti, sia dentro che fuori dei nostri confini.. e sarebbe stato bello poter affrontare la selezione delle candidature potendo dire di Sanremo, location storica dello snipe, nell'accezione letterale del termine, dello snipe italiano in particolare, e quindi di quello europeo, di Talamone, che forse ha la club-house più bella di questo quadrante dell'universo (la si vede nella foto sopra: è il FARO!!), di Torbole, epifanica macchina del vento dove è stato dimostrato che anche un beccaccino, sotto certe condizioni di contorno, soggiace alla relatività generale.. e dove anche due diversamente silfidi, come i due qui sopra, se la possono giocare..

..solo che, nella situazione attuale, affrontare tale discorso in siffatta maniera non avrebbe alcun senso.

Perchè per candidarsi ad un Mondiale (in realtà a qualsiasi regata internazionale snipe), il candidato (di solito un circolo) DEVE compilare un Bid-Form.. fondamentalmente un pre-stampato (tipo Buffetti) dove il candidato, nero su bianco, illustra COL MASSIMO DETTAGLIO i propri mezzi, cosa intenda mettere a disposizione, cosa possa garantire in acqua ed ovviamente le infrastrutture a terra, il tutto, per l'appunto, nero su bianco e firmato in calce dal Presidente del circolo candidato.

In sostanza è un impegno, scritto, anzi: sottoscritto.. giusto per evitare che poi, una volta in loco, si scopra che una regata importante (nella fattispecie un Mondiale), venga disputata un posto non adeguato, cosa che è accaduto sistematicamente ogni volta che la compilazione del Bid è stata trascurata o la SCIRA non si è presa il disturbo di verificare da vicino la rispondenza di quanto scritto al reale, assegnando la regata di turno forse più per quieto vivere politico che per effettivi meriti/capacità degli estensori della candidatura.

Specificazione fondamentale: sono stra-convinto che tutte e tre le candidature italiane abbiano mezzi, talenti e voglia per ospitare un grandissimo Mondiale, senza bisogno di sottoscrivere bid o altro.. ma i miei convincimenti sono miei, per il resto non valgono nulla, sicuramente non valgono quali criteri d'assegnazione di un Mondiale, anche perchè, pure se ci provassero, comunque si schianterebbero contro una REGOLA semplice, la quale prevede che chi si candidi compili un Bid, il Bid è prestampato, ovviamente in inglese, va compilato in ogni sua parte, firmato e inoltrato alla Segreteria Nazionale, che lo sottopone ai Capitani, che votano, quindi la Segreteria prende quello che ha raccolto più preferenze, lo firma e lo gira al Direttore Esecutivo della SCIRA, stop.

..questo almeno in un universo ideale, nel quadrante di questo, di universo, ad oggi abbiamo 3 candidature, giunte alla Segreteria entro il limite temporale fissato per tutti (dimenticavo la piccola clausola temporale), solo che:
# di una manca il bid: ne è stata presentata una versione tradotta in italiano (tipo compito in classe?!), che poi il bid verrà compilato una volta che la regata sarà stata assegnata(???)
# di una c'è il bid, ma non è stato firmato.. quanto valga un impegno formalmente scritto e non firmato, anche due righe di scrittura privata, lo lascio decidere a ciascuno per il suo e ai molti tecnici presenti tra le fila dello snipe.
# c'è un bid completo e regolarmente sottoscritto.

Il Segretario Nazionale, agito dai suoi soliti (maledetti) impulsi buonisti, ha presentato ai Capitani tutte e tre le candidature.. chiunque al posto suo avrebbe probabilmente fatto lo stesso (in realtà mi viene in mente almeno qualcuno che non l’avrebbe fatto.. e non mi riferisco a me stesso!!), se non altro per risparmiarsi le lamentazioni di quanti esclusi per vizio formale.. perchè tali vizi formali, chiunque vi si ponga innanzi con un minimo di obbiettività, non avrà difficoltà a riconoscerli come causa sufficiente alla NON AMMISSIBILITA' di tali candidature..
..e senza stare ad entrare nel merito, visto che quanti negheranno ciò saranno quelli in qualche modo coinvolti in una delle candidature non ammissibili e, dato il palese conflitto d’interesse di questi, ritengo privo di interesse qualsiasi approfondimento del merito con gli stessi.. la domanda che rimane, spontanea come era sorta, è: ma perchè?

..che problema c'era a compilare e firmare adeguatamente il bid?

..perchè s'è dovuto pasticciare così?

.. immagino che ognuno avrà le sue ragioni, non si discute, esprimo solo il rammarico personale per l'ennesima bella occasione persa! L’auspicato cambiamento di passo di cui sopra.

potevamo avere tre candidature di altissimo profilo, e scegliere al meglio, adesso ci troviamo con 3 candidature 2 delle quali formalmente inaccettabili, assurdo!

Alla recente Assemblea di Cremona, mentre si discuteva dell'Europeo Master sul Lago d'Orta, si sono sentite molte cose ragionevoli, ed infatti poi una soluzione s'è trovata, e tra le cose ragionevoli c'erano quelle pronunciate da Andrea Pesci (Delegato II Zona) che faceva notare che va benissimo rischiare condizioni non ottimali se la regata è tra noi (Italiano Master) ma che è necessario scegliere location adeguate e prepararsi al meglio quando sono coinvolti gli stranieri: un minimo d'amor di Patria.. e se questo valeva riferito ad un Europeo Master, a maggior ragione per un Mondiale Assoluto!

Ecco.. almeno per amor di Patria, non sarebbe convenuto a tutti, A TUTTI, che i tre bid fossero tutti adeguatamente redatti?
Anche a costo di chiedere una piccola dilazione temporale, laddove si fossero presentati problemi di compilazione!
Anche a costo di chiedere un aiuto nel confrontarsi con un documento in inglese, magari anche a chi ne aveva già compilati di recente (laddove si sia trattato di un problema del genere)?

Perchè questa pervicace necessità a complicare ciò che per sua natura è facile?
Perchè per forza il pasticciaccio?

Comprendo la decisione del Segretario di non escludere quelle formalmente non ammissibili, ma non la condivido.

Ci sono delle regole, non si può sempre ridurre tutto ad una specie di Viet-Nam di faciloneria.

Sterile discorso di principio?
Certo, ma con una leggerissima componente pragmatica: se adesso i Capitani votano per una candidatura formalmente viziata e in quanto tale questa viene trasmessa al Direttore Esecutivo della SCIRA, e se la SCIRA internazionale, dopo aver incassato l’insufficienza di mezzi dell’Europeo di Oslo e l’esiguità di quelli del Mondiale di Rungsted, e con ancora gli spagnoli che sbraitano per quanto successo all’Europeo di Cervia (secondo me esagerano.. ma secondo loro no!), dicevo se alla SCIRA decidono, tanto per tornare nel seminato, di ricominciare a dare al Bid il peso che da regolamento ha??
Di fronte anche solo a due candidature, una delle quali viziata formalmente, quale esito potremmo attenderci?
Dobbiamo sperare che alla SCIRA siano più.. faciloni di noi altri?

Bel compromesso al ribasso, complimenti!

Ignoro come andrà ovviamente.
Non so se, il Segretario Nazionale, laddove venisse votata una delle candidature che ad oggi presentano un Bid incompleto o un non-Bid, riuscirà a chiederne l’integrazione, e ad ottenerla.

So che, come Capitano di Flotta, avrei voluto andare dai miei e dire che secondo me Sanremo sarebbe stata una candidatura “pesante”, ma ha organizzato il Mondiale Jr. nel 2008, e la SCIRA potrebbe preferire un minimo di rotazione per gli eventi internazionale, che Talamone pure sarebbe stata una candidatura pesante, con un gran nome nella Classe (grazie alla pubblicità che le fanno Diaz e Tinoco) ed una location splendida, ma poco conosciuta fuori della Classe e con infrastrutture tutte da realizzare ad hoc e provvisoriamente, e che di tutte quella con maggiori probabilità di successo sarebbe potuta essere Torbole, perchè Sanremo e Talamone sono due posti eccellenti, ma il Mondiale ha bisogno di tornare ad avere risalto MONDIALE (lo dice la parola), anche e soprattutto fuori dal circuito snipe!
Avrei sostenuto che il Mondiale DEVE essere il punto più alto e più forte della promozione della Classe a livello internazionale, e da troppi anni non lo è: le 4 righe e basta apparse su Sail-World in occasione del Mondiale di Rungsted e le due foto scattate da un telefono a bordo di una barca comitato sono spaventosamente poco, spaventosamente TROPPO POCO.. poi ci si stupisce che ad ogni Snipe Bullettin, nella colonna riservata alle barche iscritte per Paese, i numeri siano sempre più piccoli?
Chissà come mai?!
Avrei fatto notare ai miei flottari che a Torbole vanno a regatare da tutto il Pianeta, che le Classi fanno la fila e ne ingolfano le acque, pur di disputare un loro evento internazionale in quel pezzetto di Garda, con Circoli che offrono uno sforzo di promozione imponente, con numeri e risalto da capogiro su scala mondiale (parola che suo malgrado torna..), e non per mio parare personale bensì sulla base di dati ISAF .. e poi c’è la turbina atmosferica del Ponale.. questo, avrei voluto dire ai miei.

Ed invece, alla luce dei fatti, domenica prossima, quando saremo tutti lì ad Anzio per l’Invernale Snipe della IV Zona, dovrò dire che Torbole sia l’unica che si sia presa il disturbo di compilare quel caspita di Bid come si deve, e di firmarlo, quindi se non vogliamo correre il rischio di vederci cassati dalla SCIRA, remoto quanto si vuole il rischio, ma non trascurabile, dobbiamo votare Torbole, e le alternative, purtroppo, non sono ammissibili.. ma ci voleva davvero tanto a fare le cose per bene?!

..

NB: successivamente alla pubblicazione di questo post lo YCS ha completato il Bid per la propria candidatura apponendo la relativa firma in calce.. l'ultima riga del precedente post va quindi corretta in: ma ci voleva davvero tanto a fare le cose per bene, e per tempo?

Il rammarico per l'accaduto invece, rimane lo stesso, purtroppo. 

Labels: ,

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home